mercoledì 21 settembre 2011

Anguli 'e cipudda


Quella che mi accingo a raccontarvi è una ricetta tradizionale sarda, più precisamente di noi ogliastrini –gente pericolosa a detta di qualcuno, anche se secondo me l’unico pericolo che si corre in Ogliastra è quello di un impennata del colesterolo e un abbiocco post-prandiale da record :) Le anguli sono come delle focaccine di verdure, indubbiamente tra le pietanze tradizionali della mia isoletta di cui mi bullo di più qui nella patrie dal Friuuul, anche perché, sapete com’è, fare un porcello o una pecorella allo spiedo in un appartamento di 50mq sarebbe leggermente più complesso.
La ricetta originale prevede le zucchine,  ma vengono buonissime anche con la zucca (ottimo metodo per poterle azzannare un po’ tutto l’anno ^_^) 

Per questa ricetta , per 10-12 pezzi , hai bisognoddì:
 ½ zucca piccola (o 2 zucchine)
1 grossa cipolla dorata
800g pomodori pelati
300g semola di grano duro (*)
40g casu 'e vita (**)
80g  guanciale artigianale di buona qualità o pancetta affumicata
50ml olio extravergine d’oliva
 guardate che bellina la zucca *_*

(*) in Sardegna la semola si usa moltissimo, per cui se ne trovano di varie grane/spessori/qualità. Io usavo il semolato, però qui a duddine si trova solo la semola normale (e ci credo, lo scomparto “farine” è monopolizzato dalle farine di mais, polenta & co) e vengono bene lo stesso.
(**) questo nome mistico indica un particolare formaggio sardo, mooooolto salato, che si usa per esempio per insaporire zuppe e minestroni. È un formaggio fresco, fatto con latte di pecora. Le prime volte che ho fatto le anguli qui ho usato il sale, ma poi ho scoperto che in effetti la feta ha praticamente lo stesso sapore del casu 'e vita e con questa si ottiene un sapore più vicino all’originale.

Oltreché:
Una mandolina

Mondare la zucca (o le zucchine) e la cipolla e affettarle molto sottilmente con una mandolina. Aggiungere la semola e mescolare con le mani, in modo che le verdure risultino “infarinate” (con un po’ di esperienza questo passaggio sarà utile per regolare la quantità di semola da mettere, che dipende dall’umidità delle verdure). Prendere i pelati e tagliarli a cubetti, scolandoli dal loro succo, quindi aggiungerli alle verdure e mescolare. Aggiungere anche l’olio, il casu 'e vita sbriciolato e il guanciale tagliato a cubettini minuscoli, mescolando bene il tutto.
Il composto che si ottiene dovrebbe avere la consistenza di una pappetta non troppo liquida, se necessario aggiustare con il liquido dei pelati o con dell’altra semola. Schiaffare mestolate di composto su una teglia foderata di carta forno e appiattirle con una forchetta (devono avere uno spessore di circa ½ cm) e dargli una forma rettangolare. Infornare a 250°C per circa 15-20’, o finché si saranno rassodate e dorate. Yummy! 




3 commenti:

  1. Pandy ama le anguli *.* pandy vuole essere nutritaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pandy rimane a bocca asciutta perchè le anguli me le mangio tutte io XD

      Elimina