martedì 6 marzo 2012

Sandwich di alici ai tre gusti


Sabato mattina mi sono svegliata con quella delle sarde a beccafico. Poi però mi sono ricordata dei pomodorini confit che avevo già pronti e “allora uhm magari le faccio alla stessa maniera ma con un ripieno pomodoroso, ecco”. Poi sono arrivata al mercato del pesce e… i quattro mori dovranno tapparsi le orecchie ma le alici erano mooooolto meglio delle sarde :)
Eppoi ho incontrato lo spacciatore di piantine *_* e ovviamente mi sono dovuta fermare quella mezz’oretta ad annusare tutti i vasetti e non è che dopo aver importunato il signor erbette potevo andare via senza niente, no? :)

 Per un secondo per due o un aperitivo per quattro:
300g alici freschissimissimissime
1-2 fette di pane casareccio
3 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiai di pomodori confit
Mezzo cucchiaio di pinoli
6-7 delle vostre olive nere preferite (io kalamata o taggiasche :) )
Mezzo cucchiaio di pistacchi
Mezzo cucchiaino di polvere d’arancia o la scorza grattugiata di un’arancia
1 cucchiaio di fermentino (o un altro vino bianco secco)
Qualche rametto di origano fresco
Qualche rametto di timo fresco
Qualche fogliolina di mentuccia fresca

pulire i pescetti ed eviscerarli, quindi aprirli a libro e togliere la lisca centrale, facendo attenzione a lasciare attaccata la coda. Sciacquare con un filo d’acqua corrente le alici e asciugarle tamponandole pian piano con un panno di cotone o con della carta da cucina. Preparare i ripieni: tostare in forno a 180°C i pinoli e i pistacchi per 5-10’, finché saranno leggermente dorati. Sminuzzare il pane e dividerlo in tre ciotoline, condire ogni porzione con un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale. Nella prima ciotolina aggiungere i pinoli, i pomodorini e l’origano. Nella seconda ciotolina aggiungere i pistacchi, la menta e la scorza dell’arancia. Nella terza aggiungere il vino, le olive snocciolate e tritate grossolanamente e il timo.
Disporre uno-due cucchiaini di ripieno su metà delle alici, quindi chiuderle con la restante metà, a mò di panino :)
Disporre i paninalici su una teglia leggermente unta e cuocere a 200°C per 10-15’: non appena la carne delle alici cambia colore sono pronte.  

con questa ricetta partecipo al contest di Donna In "sfizia e delizia". Questa volta anche i lettori possono dare il loro contributo :) cliccate sul banner e votate la ricetta che più vi piace!

12 commenti:

  1. Bello!
    Ma il micio mi prende il cuore :-)

    RispondiElimina
  2. ma buccina...non ti trovo enll'elenco dei votabili :'(

    RispondiElimina
  3. aggiungo che la versione in portoghese del tuo blog è SUPER :D

    RispondiElimina
  4. carinissima questa ricetta!! complimenti!

    RispondiElimina
  5. grazie ragazze :)
    Stefania, ehhh, lo so, la coco è fascinosa :D
    Utti: devi ringraziare mia sorellina che ha accolto le tue porto-richieste ;)
    Pinguina: grazieee :) e sapessi che bontà! :)

    RispondiElimina
  6. CHE BEL BLOG!! l'ho appena scoperto :)
    davvero tante belle ricettine.. quello scatto con il gatto è bellissimo :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh grazie cara *_*
      eh, è tutto merito della Cocoton che se la tira e si mette in posa :D

      Elimina
  7. <3 grazie Eli tu si che mi capisci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'hai conquistata col Montasio :D

      Elimina
  8. Risposte
    1. grazie grazie, anche se mi sa che sono più una buccia che pensa con lo stomaco :D

      Elimina
  9. Sei proprio un mito cara, gatta e non gatta (anche se è bellissima e con lei tutto acquista un altro charme!) Un bacione dalla tua spilungona furlana

    RispondiElimina