mercoledì 2 gennaio 2013

Hummus loves pita ♥



È più forte di me, quando torno a casa la mia routine, diligentemente costruita in 4 anni di vita fuori sede, va a farsi friggere. Qui a duddine vado a dormire presto, riesco a studiare un sacco di ore al giorno con il solo supporto di ingenti quantità di teina, caffeina e una copertina che mi fa da mantello. Cucino assai, prendo nota delle mie peripezie sul mio (inaspettatamente) fedele Fujitsu, e cerco di fare qualche foto.
Poi due o tre volte l'anno torno nell'Isola.
Andare a dormire prima dell'una è fisicamente impossibile, leggasi 'mini sorella dotata di poca forza fisica ma di grandi occhioni scuri molto cucciolosi e troppo persuasivi' + cugina adorabile + l'adorabile Jamie Oliver in onda su gambero rosso channel a tutte le ore + cagnone che abbiaia a non si sa cosa, per cui 'tanto non riuscirei a dormire, tanto vale che stia davanti al camino a leggere'.
Non basta tutta la caffeina del pianeta per farmi tenere la concentrazione sui libri per più di 5 minuti di fila.
Cucino un sacco, mangio decisamente troppo (maledetto pecorino. Maledetto!), ma inspiegabilmente non riesco mai a postare una ceppa. Perdo gli appunti, mi dimentico di fare le foto, non ho voglia di scendere al pc (IO! Una pc-dipendente!).
Poi però torno fuori sede e dunque online :)
Questa è la mia ricetta, molto classica, per l' hummus. Mi piace un sacco ma non avevo mai pensato di pubblicarla perché temevo fosse troppo agliosa per i non aglio-super-fans come me. Recentemente però ho ricevuto importanti feedback positivi e quindi massì, eccola qui :) e ovviamente, non c'è hummus senza pita :)

Per quattro:

Per l'hummus:
400g ceci lessati
4 cucchiai di succo di limone
3 spicchi d'aglio
1 cucchiaio raso di cumino macinato
3 cucchiai di tahina
paprika
olio evo
acqua qb

Per le pita:
200g farina 00 + 50g per il piano di lavoro
150 ml acqua
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di lievito di birra disidratato O 1/4 cubetto di lievito di birra fresco
1 pizzico di zucchero o la punta di un cucchiaino di miele

L'hummus: più facile di così si muore: sbucciare gli spicchi d'aglio, privarli dell'anima (meglio se mormorando frasi diaboliche, in linea con l'operazione in corso) e spremerli con l'apposito affare. Mettere i ceci in un tritatutto e far andare le lame per qualche secondo. Quando nessun cecio è più integro, aggiungere l'aglio, il succo di limone, il cumino e la tahina e frullare ancora finché il tutto è abbastanza liscio. Regolare la consistenza aggiungendo acqua e continuando a frullare, finché la cremina sarà liscia e setosa. Versare in una ciotolina e condire con un filo d'olio EVO e una spolverata di paprika. 

La pita: sciogliere il lievito e lo zucchero (o miele) in 50 ml d'acqua e lasciar riposare per una decina di minuti, finché non si sarà formata una schiumetta in superficie. Versare la farina in una ciotola e fare un buco al centro, quindi versarci l'acqua/lievito e iniziare a mescolare. Versare gradualmente anche la restante acqua (le quantità possono ovviamente variare a seconda della farina usata), sempre mescolando, finché non si avrà un impasto liscio ma abbastanza appiccicoso e difficilmente lavorabile con le mani. Versare l'impasto in una ciotola ben unta con un cucchiaio d'olio e lasciar lievitare fino al raddoppio.
Riprendere l'impastoe versarlo su un piano ben infarinato, coprendolo anche di farina, in modo da poterlo maneggiare. Sgonfiarlo leggermente e staccarne delle palline di circa 80g, cospargerle di farina e schiacciarle con le mani, quindi stenderle con il mattarello fino a uno spessore di 3mm. Cuocerle su una piastra in ghisa caldissima :)

Godetevi l'hummus accompagnato dalla pita tiepida, meglio se vedendo un bel film :)




6 commenti:

  1. Come ti capisco, capita anche a me ogni volta che torno in Italia per le vacanze...niente computer, troppo cibo, ma nel mio caso anche cucina zero :-) me la godo e basta!!!
    Faccio spesso l'hummus, e sta bene con tutto...ciao e buon anno!

    RispondiElimina
  2. Ciao Buccia, grazie per essere passata da me ! Se vuoi avviare questa avventura della pasta madre, pazienta ancora un mesetto: il 3 febbraio è il pasta madre day e in ogni città troverai spacciatori di pasta madre e iniziative per panificatori in erba. Segui pastamadre.net per sapere cosa c'è dalle tue parti ! buon anno

    RispondiElimina
  3. Durante le feste è impossibile studiare, io studio dove abito e questa è la scusa che ho adottato per questi giorni di nullafacenza!!
    In casa nostra l'hummus lo abbiamo fatto più volte ma non abbiamo mai messo la paprika e questa aggiunta mi piace molto!!
    Buon anno
    Marta

    RispondiElimina
  4. @Memole: Sii l'hummus ne sa! :)
    @Araba: :) è che i miei -mia sorella soprattutto- mi mette alle strette :D grazie e buon anno anche a te :)
    @Lattefiele: uhhh ottimo a sapersi :)
    @la cucina spontanea: mi fa piacere non essere l'unica ad avere problemi di studio a casa :D

    RispondiElimina